Archive for aprile, 2013

prossimi appuntamenti internazionali DAI CONFINI DELLA CRISI AL CENTRO DEL POTERE.

Prossimi appuntamenti

nella settimana di mobilitazioni intorno al 15M

a Francoforte per BLOCKUPY (31 maggio, 1 giugno)

per la giornata di proteste internazionali promossa da “people united against the troika”/”que se lixe la troika” il 1 giugno

ad Atene, all’AlterSummit (7-9 giugno)

a Londra per Stop G8 (8-14 giugno)

Annunci

Continue Reading 30 aprile 2013 at 16:21 Lascia un commento

Samer Issawi liberato: “La mia vittoria è di tutta la Palestina”

Il prigioniero palestinese scrive una lettera al suo popolo dopo l’accordo raggiunto con Israele:
“Questa vittoria dimostra all’occupazione che la Giustizia vince sempre”.
http://nena-news.globalist.it/Detail_News_Display?ID=72286&typeb=0&Samer-Issawi-sara-liberato-stop-sciopero-fame

Continue Reading 29 aprile 2013 at 07:57 Lascia un commento

Referendum sui finanziamenti pubblici alle scuole private: firma l’appello

Immagine-simbolo

A chi è disposto a battersi per la scuola pubblica.

A chi ritiene che le politiche di tagli alla scuola pubblica e finanziamento a quella privata tradiscano l’articolo 33 della Costituzione nel suo spirito autentico, là dove stabilisce che: “La Repubblica detta le norme generali sull’istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato”.

A chi ritiene che solo una scuola aperta a tutti, laica, gratuita, inclusiva, moderna e di qualità possa impegnarsi a “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana” (Art. 3).

A chi pensa che fra i banchi della scuola pubblica si gettino le basi per una cittadinanza consapevole e per il futuro del nostro paese.

Il 26 maggio a Bologna si terrà un referendum consultivo sul finanziamento comunale alle scuole paritarie private, grazie alla raccolta di tredicimila firme di cittadini e cittadine che hanno chiesto di potersi esprimere su questo tema.

La cittadinanza dovrà dare un voto di indirizzo per l’amministrazione su cosa sia meglio per garantire il diritto all’istruzione dei bambini e delle bambine: continuare a erogare un milione di euro annui alle scuole paritarie private, come avviene ora, oppure utilizzare quelle risorse per le scuole comunali e statali.

La portata di questo referendum va ben oltre i confini comunali. E’ l’occasione per dare un segnale forte contro i continui tagli alla scuola pubblica e l’aumento dei fondi alle scuole paritarie private.

In Italia c’è urgente bisogno di rifinanziare e riqualificare la scuola pubblica, quella che non fa distinzioni di censo, di religione, di provenienza. Quella dove le giovani cittadine e i giovani cittadini italiani ed europei imparano la convivenza nella diversità.

Da Bologna può ripartire un movimento di cittadini che impegni le amministrazioni locali e il prossimo governo a restituire alla scuola pubblica la dignità e la qualità che le spettano.

L’alternativa è una lenta rovina fino alla fine della scuola pubblica per come l’abbiamo conosciuta.

IL 26 MAGGIO A BOLOGNA POSSIAMO FERMARE L’OFFENSIVA CONTRO LA SCUOLA PUBBLICA.

IL 26 MAGGIO A BOLOGNA POSSIAMO DARE L’ESEMPIO A TANTI ALTRI E INSIEME INIZIARE A IMMAGINARE UN AVVENIRE DIVERSO PER NOI, PER I NOSTRI FIGLI E LE NOSTRE FIGLIE.

firma l’appello

http://referendum.articolo33.org/firma-lappello/

4 aprile 2013 at 10:13 Lascia un commento

Parole di donne presenta il suo nuovo spettacolo 5 e 6 aprile 2013

Human-Trafficking

COMUNICATO STAMPA

Il gruppo teatrale PAROLE DI DONNE

 venerdì 5 aprile 2013 ore 20,30 ( in greco)

sabato 6 aprile 2013 ore 20,30 ( in italiano)

Ingresso libero

presenta lo spettacolo

Sex trafficking

TEATRO EMBROS via Riga Palamidou 2, Psirrì, Atene ( fermata metro Monastiraki)

Parole di donne è un gruppo teatrale creato nel 2007 da italiane che vivono in Grecia. Ogni anno, l’8 marzo, con l’occasione della giornata della donna, presentiamo uno spettacolo: “Monologhi della vagina” (2007), “Donne e mafia” (2008), “Donne e violenza” (2009), “Donne noi migranti” (2010), “Eva allo specchio” (2011) e “Le dee dentro di noi” (2012)

Quest` anno affrontiamo il tema “sextrafficking” per dare voce alle testimonianze di donne vittime della tratta del sesso. Raccontare questo crimine vergognoso commesso ai danni dell`altra metà del cielo vuol essere un nostro gesto di solidarietà verso le nuove schiave dell` industria del sesso.

La tratta delle donne è un affare più lucroso del traffico della droga (..) A differenza della droga, una ragazza è già cresciuta e non deve essere coltivata, distillata e impacchettata. A differenza della droga, una ragazza può essere usata da un uomo per più e più volte.

Siddharth Kara membro dell’Associazione” Free the Slaves”

Nel foyer del teatro ci sarà una mostra di fotografie di Paolo Patrizi

Regia: Alessandra Maioletti

Ricerca antropologica: Maria Karamitsopoulou

Performer: Aliki Kontziou Gousa

Percussioni : Ioanna Mitsoglou

Contatto con PAROLE DI DONNE dance.oneiro@gmail.com

2 aprile 2013 at 14:20 1 commento


Prossimi appuntamenti

É ora di riprenderci i nostri spazi pubblici per discutere sul nostro futuro tutti e tutte insieme.
Occupazione pacifica delle piazze pubbliche
Creazione di spazi di incontro, dibattito e riflessione.
É nostro dovere recuperare gli spazi pubblici,
decidere insieme che mondo vogliamo
e costruire le alternative.

Riprendiamoci le piazze! Riprendiamoci le strade!

ll capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ... (di classe) :-))

Articoli Recenti

Calendario

aprile: 2013
L M M G V S D
« Mar   Mag »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930