Popoli uniti contro la Troika: 1 giugno 2013 manifestazione internazionale

23 maggio 2013 at 15:23 Lascia un commento

-1
POPOLI UNITI CONTRO LA TROIKA
Le inumane e brutali politiche di austerità imposte dalla Troika (banco centrale Europeo, Fondo Monetario Internazionale e Commisiione Europea) con l’aiuto dei governi complici, stanno determinando in Europa la maggior crisi democratica degli ultimi anni: milioni di persone condannate alla disoccupazione, alla povertá e alla morte per un debito illegittimo e impagabile, che è per la maggior parte privato: di banche, grandi imprese e entitá finanziarie. Il riscattto europeo delle banche, avvallato e garantito dallo Stato, una volta di piú privatizza i profitti e socializza le perdite ed esige tagli inaccettabili. 
Con la scusa del debito e della crisi hanno cambiato le Costituzioni, senza ascoltare le nostre voci con referendum, imponendo la cancellazione dei servizi pubblici come salute e educazione, che passano  a settori privati  come una “opportunitá per fare affari” vulnerando i diritti sociali e de lavoro conquistati negli ultimi decenni. Insieme a questo si determina per molte famiglie la perdita dell’alloggio e delle possibilitá minime e basiche di vita. 
La dissoluzione del limite tra pubblico e privato alimenta la corruzione impune che degrada la nostra societá e deteriora la politica nel suo obiettivo di strumento di azione al servizio della cittadinanza. Obiettivi la privatizzazione e lo sfruttamento, la concentrazione delle ricchezze e il trionfo delle politiche neoliberiste. 
Sia attraverso i memoranda imposti dalla Troika in Grecia, Irlanda, Portogallo e Cipro, sia attraverso il riscatto finanziario nello stato spagnolo, si sta producendo un passaggio di denaro pubblico alle entitá finanziarie a costo della perdita dei diritti di base, l’impoverimento della popolazione e l’aumento delle disuguaglianze sociali in tutta Europa 
Questo cambio deve partire da una democratizzazione dell’Europa nelle mani della cittadinanza perché i diritti delle persone e le decisioni politiche democratiche si impongano sull’avarizia delle istituzioni, dei mercati finanziari e delle grandi multinazionali. 
Mentre celebriamo il secondo anniversario del 15M, della presa di coscienza politica della cittadinanza, dei nuovi movimenti socilai che stanno costruendo  dal basso alternative alle politiche neoliberiste attraverso assemblee, maree, piattaforme, sappiamo che le lotte richiedono una convergenza a livello internazionale. 
In Europa,  diversi movimenti di Spagna, Francia, Italia, Grecia, Cipro, Irlanda,  Inghilterra, Scozia, Germania e Slovenia si sono riuniti a Lisbona il  passato 26 aprile 2013 invitati da persone del movimento portoghese “Via  la Troika” e stanno convocando manifestazioni decentrate per il  prossimo 1 di giugno contro le politiche di risanamento del debito con lo slogan “Popoli uniti contro la Troika” 
Questo  è l’inizio di un processo decentralizzato, inclusivo e partecipativo.  Vogliamo costruire collettivamente, unendo le nostre forze e azioni e  protestando internazionalmente contro la Troika. Invitiamo tutte le  persone con o senza partiti, con o senza lavoro, con o senza speranza a  unirsi a questa proposta il prossimo 1 giugno. Invitiamo  tutte le  organizzazioni politiche, i movimenti sociali, i sindacati, i  partiti, i  collettivi, i gruppi informali, a unirsi in questa giornata internazionale. 
Vogliamo  continuare ampliando questa alleanza, tanto a livello nazionale che  internazionale, giacché siamo coscienti che solo l’unione delle nostre voci potrá fermare la nuova onda di tagli que si stanno preparando. I popoli d’Europa hanno mostrato che non sono disposti a pagare con altri inutili sacrifici. 
É arrivato il momento di mostrare la nostra nuova  capacitá di coordinare la lotta per una altra Europa, l’Europa delle  persone 
Da Nord a Sud, da Est a Ovest 
occupiamo le strade di tutta Europa contro la Troika 
Per la democrazia, la libertgá, i diritti 
No al colpo di stato finanziario.
Non Dobbiamo, NON paghiamo 
Le alternative e le soluzioni ci sono: 
  • Giustizia sociale e ecologica
  • Democrazia partecipativa e trasparente 
  • Difesa dei servizi pubblici 
  • Auditoria pubblica contro il debito illegittimo
Annunci

Entry filed under: Iniziative. Tags: , , , .

Ciao Don! da Renato Dario per Franca di Dario Fo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Prossimi appuntamenti

É ora di riprenderci i nostri spazi pubblici per discutere sul nostro futuro tutti e tutte insieme.
Occupazione pacifica delle piazze pubbliche
Creazione di spazi di incontro, dibattito e riflessione.
É nostro dovere recuperare gli spazi pubblici,
decidere insieme che mondo vogliamo
e costruire le alternative.

Riprendiamoci le piazze! Riprendiamoci le strade!

ll capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ... (di classe) :-))

Articoli Recenti

Calendario

maggio: 2013
L M M G V S D
« Apr   Dic »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: