Ciao Don! da Renato

941188_10151621398502855_308383584_n

Ciao Don
Se ne è andato un amico passionale degli emarginati, dei diseredati e degli umili, un  uomo di  grande spiritualità ed un  combattente tenace contro tutte le ingiustizie : Don Andrea Gallo.

Contro il G8 di Genova in Piazzale Kennedy, insieme  alle Madres de Plaza de Mayo, seppe parlare al cuore dei manifestanti e delle manifestanti ed anche alla  nostra saggezza. E si evitò di cadere nella trappola della violenza, tesa dal sistema contro di noi.

Tante azioni ed opere di costruzione di una comunità sociale nuova e diffusa nel territorio che insieme alla riabilitazione ed al reinserimento coniugava impegno, lotta, lavoro e prospettiva a livello locale ed internazionale.

Una politica con la P maiuscola la sua,  che non sono riusciti a ingabbiare in nessun vicolo cieco partitista, burocratico  o istituzionalista ma nemmeno in quello del movimentismo di facciata.

Era nato nel 1928, come il Che, come Hebe de Bonafini delle Madres de Plaza de Mayo che adorava.

Ci abbiamo scherzato su proprio il 12 marzo di quest’anno al ristorante La Lanterna gestito dalle persone della Comunità di San Benedetto: insieme a lui,  Hebe ed altri compagni di Genova.

Un compagno di strada determinato e gioioso per tutti noi che cerchiamo di costruire  quotidianamente il nuovo mondo possibile e necessario.

Ciao amico, fratello e compagno Andrea. Ciao Don

Renato Di Nicola- Abruzzo Social Forum

22 maggio 2013 at 17:45 Lascia un commento

18 maggio, il Terzo Stato con la Fiom”. Firma l’appello anche tu

fiom_2

Il 18 maggio la Fiom scende in piazza con una grande manifestazione nazionale

BASTA! NON POSSIAMO PIU’ ASPETTARE. Diritto al lavoro, all’istruzione, alla salute, al reddito, alla cittadinanza, per la giustizia sociale e la Democrazia.

Già nelle parole d’ordine, chiama alla mobilitazione non solo i lavoratori metalmeccanici ma l’intero “Terzo Stato”.
Sarà la prima manifestazione di opposizione e lotta costruttiva al governo Letta-Alfano da parte di tutti i cittadini che ancora si riconoscono nella Costituzione repubblicana e hanno come programma politico la realizzazione dei valori di giustizia e libertà che la informano.
Crediamo sia dovere del mondo della cultura, inteso nel senso più ampio, partecipare in modo attivo alla realizzazione e al successo di questa giornata di lotta, caratterizzata dalla più autentica e positiva “larga intesa”, quella fra cittadini che non si piegano alla crescente diseguaglianza, alla crescente illegalità, alla crescente dismisura del privilegio, alla crescente distanza fra i cittadini-elettori e i centri di decisione politica ed economica, nazionali e sovranazionali. In questa “larga intesa” tra cittadini non può esserci spazio per revisioni della Costituzione affidate a “Convenzioni” che si adopereranno per stravolgerla.

Andrea Camilleri, Roberta De Monticelli, Paolo Flores d’Arcais, Margherita Hack, Fiorella Mannoia, Adriano Prosperi, Stefano Rodotà, Salvatore Settis, Barbara Spinelli, Gino Strada, Gustavo Zagrebelsky

Nuove adesioni: Gianni Vattimo, Gad Lerner, Furio Colombo, Dario Vergassola, Luca Mercalli, Andrea Purgatori, Carlo Formenti, don Raffaele Garofalo

Firma anche tu e passaparola!

 

FIRMA ANCHE TU 

15 maggio 2013 at 07:39 Lascia un commento

SPAGNA: IL MOVIMENTO 15M COMPIE DUE ANNI. MANIFESTAZIONI IN TUTTO IL PAESE.

manifestazione spagna 15m

Nuove manifestazioni in tutta la Spagna domenica 12 maggio, in occasione del secondo anniversario del movimento 15M.

Era infatti il  maggio del 2011 quando decine di migliaia di persone, soprattutto giovani, occuparono il centro di Madrid e Puerta del Sol.

Da allora, complice anche la difficilissima situazione spagnola, che vede oltre 5 milioni di disoccupati pari al 26,3% della popolazione attiva, si sono moltiplicate le iniziative e le proteste contro l’austerity imposta dalla troika: dalle mobilitazioni della marea bianca contro la privatizzazione delle strutture sanitarie, a quelle della marea verde, di insegnanti e studenti, contro la riforma dell’istruzione pubblica, fino ai quotidiani picchetti contro gli sfratti.

Ieri il movimento è tornato in piazza in decine di città. “Fermiamo il genocidio finanziario; insieme possiamo” è lo slogan con cui sono hanno manifestato a Barcellona, in Plaza de Catalunya che ha visto la partecipazione di molti attivisti dei collettivi delle Piattaforme contro gli sfratti (PAH), docenti, studenti, lavoratori della sanità. Una giornata che è terminata con l’occupazione di un edificio di 4 anni nel centro di Barcellona, da tempo abbandonato.

La manifestazione più partecipata è stata ovviamente quella nella capitale.

Tre i cortei  che sono partiti da altrettanti punti del centro per poi confluire a Puerta del Sol,  la piazza divenuta nota in tutto il mondo per le ‘acampadas’ di due anni fa, le cariche, gli arresti.

In serata si sono tenute nuove assemble di piazza, occasione per rilanciare nuovi appuntamenti: da domani il 14 maggio fino al 19 sono stati organizzati 19 gruppi di lavoro, previsti anche dei ” tribuunali cittadini” dove chi è sotto sfratto potrà chedere assistenza legale.

Il tutto con uno sguardo al prossimo primo giugno per una mobilitazione europea contro la troika e le misure di austerity, contro il regime di crisi dell’unione europea. Una proposta nata in Portogallo, ma aperta a tutti i paesi che sta già ottenendo molte adesioni anche in Spagna.

cronaca del 12 maggio  audio corrispondenza con Radio Onda D’urto da Madrid

12 maggio 2013 at 15:07 Lascia un commento

Nessuna marcia sui nostri corpi

Roma ricorda Giorgiana Masi

Continue Reading 12 maggio 2013 at 14:52 Lascia un commento

prossimi appuntamenti internazionali DAI CONFINI DELLA CRISI AL CENTRO DEL POTERE.

Prossimi appuntamenti

nella settimana di mobilitazioni intorno al 15M

a Francoforte per BLOCKUPY (31 maggio, 1 giugno)

per la giornata di proteste internazionali promossa da “people united against the troika”/”que se lixe la troika” il 1 giugno

ad Atene, all’AlterSummit (7-9 giugno)

a Londra per Stop G8 (8-14 giugno)

Continue Reading 30 aprile 2013 at 16:21 Lascia un commento

Samer Issawi liberato: “La mia vittoria è di tutta la Palestina”

Il prigioniero palestinese scrive una lettera al suo popolo dopo l’accordo raggiunto con Israele:
“Questa vittoria dimostra all’occupazione che la Giustizia vince sempre”.
http://nena-news.globalist.it/Detail_News_Display?ID=72286&typeb=0&Samer-Issawi-sara-liberato-stop-sciopero-fame

Continue Reading 29 aprile 2013 at 07:57 Lascia un commento

Referendum sui finanziamenti pubblici alle scuole private: firma l’appello

Immagine-simbolo

A chi è disposto a battersi per la scuola pubblica.

A chi ritiene che le politiche di tagli alla scuola pubblica e finanziamento a quella privata tradiscano l’articolo 33 della Costituzione nel suo spirito autentico, là dove stabilisce che: “La Repubblica detta le norme generali sull’istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato”.

A chi ritiene che solo una scuola aperta a tutti, laica, gratuita, inclusiva, moderna e di qualità possa impegnarsi a “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana” (Art. 3).

A chi pensa che fra i banchi della scuola pubblica si gettino le basi per una cittadinanza consapevole e per il futuro del nostro paese.

Il 26 maggio a Bologna si terrà un referendum consultivo sul finanziamento comunale alle scuole paritarie private, grazie alla raccolta di tredicimila firme di cittadini e cittadine che hanno chiesto di potersi esprimere su questo tema.

La cittadinanza dovrà dare un voto di indirizzo per l’amministrazione su cosa sia meglio per garantire il diritto all’istruzione dei bambini e delle bambine: continuare a erogare un milione di euro annui alle scuole paritarie private, come avviene ora, oppure utilizzare quelle risorse per le scuole comunali e statali.

La portata di questo referendum va ben oltre i confini comunali. E’ l’occasione per dare un segnale forte contro i continui tagli alla scuola pubblica e l’aumento dei fondi alle scuole paritarie private.

In Italia c’è urgente bisogno di rifinanziare e riqualificare la scuola pubblica, quella che non fa distinzioni di censo, di religione, di provenienza. Quella dove le giovani cittadine e i giovani cittadini italiani ed europei imparano la convivenza nella diversità.

Da Bologna può ripartire un movimento di cittadini che impegni le amministrazioni locali e il prossimo governo a restituire alla scuola pubblica la dignità e la qualità che le spettano.

L’alternativa è una lenta rovina fino alla fine della scuola pubblica per come l’abbiamo conosciuta.

IL 26 MAGGIO A BOLOGNA POSSIAMO FERMARE L’OFFENSIVA CONTRO LA SCUOLA PUBBLICA.

IL 26 MAGGIO A BOLOGNA POSSIAMO DARE L’ESEMPIO A TANTI ALTRI E INSIEME INIZIARE A IMMAGINARE UN AVVENIRE DIVERSO PER NOI, PER I NOSTRI FIGLI E LE NOSTRE FIGLIE.

firma l’appello

http://referendum.articolo33.org/firma-lappello/

4 aprile 2013 at 10:13 Lascia un commento

Parole di donne presenta il suo nuovo spettacolo 5 e 6 aprile 2013

Human-Trafficking

COMUNICATO STAMPA

Il gruppo teatrale PAROLE DI DONNE

 venerdì 5 aprile 2013 ore 20,30 ( in greco)

sabato 6 aprile 2013 ore 20,30 ( in italiano)

Ingresso libero

presenta lo spettacolo

Sex trafficking

TEATRO EMBROS via Riga Palamidou 2, Psirrì, Atene ( fermata metro Monastiraki)

Parole di donne è un gruppo teatrale creato nel 2007 da italiane che vivono in Grecia. Ogni anno, l’8 marzo, con l’occasione della giornata della donna, presentiamo uno spettacolo: “Monologhi della vagina” (2007), “Donne e mafia” (2008), “Donne e violenza” (2009), “Donne noi migranti” (2010), “Eva allo specchio” (2011) e “Le dee dentro di noi” (2012)

Quest` anno affrontiamo il tema “sextrafficking” per dare voce alle testimonianze di donne vittime della tratta del sesso. Raccontare questo crimine vergognoso commesso ai danni dell`altra metà del cielo vuol essere un nostro gesto di solidarietà verso le nuove schiave dell` industria del sesso.

La tratta delle donne è un affare più lucroso del traffico della droga (..) A differenza della droga, una ragazza è già cresciuta e non deve essere coltivata, distillata e impacchettata. A differenza della droga, una ragazza può essere usata da un uomo per più e più volte.

Siddharth Kara membro dell’Associazione” Free the Slaves”

Nel foyer del teatro ci sarà una mostra di fotografie di Paolo Patrizi

Regia: Alessandra Maioletti

Ricerca antropologica: Maria Karamitsopoulou

Performer: Aliki Kontziou Gousa

Percussioni : Ioanna Mitsoglou

Contatto con PAROLE DI DONNE dance.oneiro@gmail.com

2 aprile 2013 at 14:20 1 commento

For a Europe of the people, against the European Union of the Markets

15M assemblies and other groups and social organiza­tions prepare the week of struggle in madrid 12-16 march 2013

Continue Reading 5 marzo 2013 at 10:50 Lascia un commento

MUSI LUNGHI A SINISTRA di Michele Corsi

Opinione sui risultati elettorali
Il risultato elettorale ha gettato nello sconforto la gente di sinistra, da quella più moderata a quella più estremista, dai vertici alle basi…………..

Continue Reading 5 marzo 2013 at 10:06 Lascia un commento

Grillo promette ma non mantiene: le spese elettorali fino ad ora non sono state aggiornate

foto della pagina del sito 3 marzo 2013 h 16:00

Captura de pantalla 2013-03-03 a las 16.07.38

ma sul sito le spese non sono state aggiornate, non sono state nenache registrate e sono pari a 0, una somma che non copre “la promozione del movimento nel periodo elettorale, la tournée personale di Grillo a partire dal 6 gennaio, l’organizzazione di eventi nazionali e la fornitura online agli attivisti”

Non si vede traccia di trasparenza nelle spese effettuate o non sono state effettuate spese e i terremotati dell’ Emilia Romagna potranno godere felicemente dei 556.375 Euro

3 marzo 2013 at 15:28 Lascia un commento

L’EUROPA DELLE PERSONE CONTRO LA UE DEI MERCATI gruppo Re-accion ciudadana 15M, Madrid, Spagna

Madrid contro le politiche europee e per la costruzione di alternative partecipa alle azioni a livello europeo con una settimana di mobilizzazione dal 10 al 16 marzo 2013

Continue Reading 2 marzo 2013 at 17:47 2 commenti

Palestina: Firenze 10+10 conclusioni forum

Le conclusione del lavoro sulla Palestina nel foro sociale di Firenze 10+10

Continue Reading 15 novembre 2012 at 11:33 2 commenti

Agora99 a Madrid 1-4 novembre 2012

Agora 99 a Madrid 1-4 novembre 2012

Continue Reading 28 ottobre 2012 at 14:41 Lascia un commento

Reti solidali contro economia dei poteri forti di Monica Sisto

http://www.sbilanciamoci.info 05/10/2012

Continue Reading 28 ottobre 2012 at 12:04 Lascia un commento

Articoli meno recenti Articoli più recenti


Prossimi appuntamenti

É ora di riprenderci i nostri spazi pubblici per discutere sul nostro futuro tutti e tutte insieme.
Occupazione pacifica delle piazze pubbliche
Creazione di spazi di incontro, dibattito e riflessione.
É nostro dovere recuperare gli spazi pubblici,
decidere insieme che mondo vogliamo
e costruire le alternative.

Riprendiamoci le piazze! Riprendiamoci le strade!

ll capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ... (di classe) :-))

Articoli Recenti

Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031