Che si sospendano le feste del 2 giugno nelle ambasciate e si usino i fondi per il terremoto: Scriviamo al ministro, scriviamo alle ambasciate d’Italia all’estero

31 maggio 2012 at 14:49 1 commento

Al Ministro degli Affari Esteri Giulio Terzi di Sant’Agata
All’Ambasciata d’Italia a ………
Signor Ministro, signor Ambasciatore,
nel quadro generale della grave crisi che ha colpito e colpisce l’Italia, in questi giorni le più grandi sofferenze sono toccate in sorte a molte persone italiane e straniere alle quali un terremoto, che sembra non avere fine, ha portato via la loro e la nostra storia.
In Italia è in atto una grande mobilitazione di solidarietà per aiutare e fare sentire la vicinanza di tutto il Paese.
In un momento così tragico, noi cittadine e cittadini italiani che risiedono all’estero confidiamo che Lei si adoperi affinché vengano annullati i ricevimenti per la festa del 2 giugno annunciati e organizzati nelle Ambasciate italiane di tutto il mondo in segno di solidarietà con i paesi dell’Emilia colpiti dal terremoto e che le risorse così risparmiate vengano devolute alle popolazioni colpite dal sisma.
Faccia aprire le porte delle nostre rappresentanze diplomatiche alla solidarietà, faccia sentire la vicinanza di noi che viviamo all’estero a quanti vivono il momento più difficile della loro esistenza.
In attesa di un favorevole accoglimento di questa proposta
inviamo cordiali saluti,
………


Annunci

Entry filed under: Iniziative. Tags: , , , .

da Barcellona Atene non è Sarajevo di Mauro Faroldi

1 commento Add your own

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Prossimi appuntamenti

É ora di riprenderci i nostri spazi pubblici per discutere sul nostro futuro tutti e tutte insieme.
Occupazione pacifica delle piazze pubbliche
Creazione di spazi di incontro, dibattito e riflessione.
É nostro dovere recuperare gli spazi pubblici,
decidere insieme che mondo vogliamo
e costruire le alternative.

Riprendiamoci le piazze! Riprendiamoci le strade!

ll capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ... (di classe) :-))

Articoli Recenti

Calendario

maggio: 2012
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: