UN MESSAGGIO DI SPERANZA PER GLI AMICI ITALIANI DALLA RIVOLUZIONARIA MADRID di Chiara Lucchese

30 maggio 2011 at 14:33 3 commenti

Voi tutti avete visto foto , video, del movimento de los INDIGNADOS a  Madrid a Barcellona a Siviglia e in tutte le citta grandi e piccole spagnole. Sono stata in Piazza fin dal primo momento ed ho vissuto tutti i passaggie la velocissima evoluzione di questo movimento. Il movimento è partito con una sempilce manifestazione giorno 15 maggio ,chiamato TOMALACALLE POR UNA DEMOCRACIA REAL YA! si chiedeva  una democracia reale subito,  la fine della partitocrazia, del bipartitismo, della politica disumana e corrotta , la fine dello strapotere delle banche  e una risposta concreta alla crisi economica.  La manifestazione pacifica, in breve si è trasformata  in un confronto diretto con la polizia a causa di alcuni inflitrati di estrema destra, che hanno iniziato a distruggere e attaccare la polizia, e per questo molti   manifestanti pacifici sono stati arrestati.  In seguito a questo evento, la maggior parte della gente che partecipava  alla manifestazioine,  indignata, ha deciso di rimanere in piazza ed  un gruppo di 200 persone ha deciso di rimanere a dormire  a Puerta del sol, affinché la voce del popolo non fosse messa sotto silenzio. La stessa notte nell ‘accampamento improvvisato, la polizia alle 5 di notte, quando la maggior parte della gente era ritornata a casa, con un sopralluogo ha sgomberato la Piazza dalle 200 persone , prendendo di peso persone che stavano in pieno sonno e aggredendo quelle sveglie. Da allora il movimento degli indignati è cresciuto in maniera esponenziale, raggiungendo nella sola Madrid centinaia di migliaia di adesioni! Sul modello della piazza Tahrir del Cairo( la cui bandiera è stata esposta al centro di Sol) e con il cuore alle riforme dell’ Islanda( politici a casa  e banchierei in galera) la richiesta   è  diventata  unanime. In breve tempo abbiamo visto la piazza di giorno in giorno crescere e trasformrsi in un enorme accampamento in pieno centro, quello che era stata il primo telone della seconda notte , in breve è diventato centinaia di teloni che ricoprivano la piazza! gente costruendo tavoli, con tanto di legno martelli, chiodi, divani, materassi, letti, tende da campeggio, cartoni per ricoprire il  freddo pavimento di granito…un enorme cucina si è costruita dove i vicini e la gente di tutta Madrid apporta aiuti alimentari per la gente accampata, panini, pasta riso, tortillas, piatti gia pronti, acqua, per una piazza colma di gente affamata, assetata e disposta a tutto pur di cambiare le cose. Sotto la pioggia o sotto il sole, gia molto forte di questi giorni,circondata dai furgoni della polizia in tenuta da carica,  Sol si è mantenuta viva e sempre più piena. Alle richieste iniziali, si è aggiunta tutta una miriade di richieste e denunce, da evidenziare per l ‘interesse di tutti e non solo della Spagna quella per la fine delle  le spese militari, per la libera circolazione dei migranti, la fine del neoliberismo, il no al nucleare , il no alle guerre e alle occupazioni illegali, educazione e salute pubblica  non privatizzata…e poi in sinergia con il resto dell piazze europee che si stanno unendo: la fine dello strapotere dell’Unione europea , il cui parlamento, non eletto dal popolo, di fatto dal trattato di Lisbona  si è messo al di sopra della legislazione delle singole nazioni, togliendo di fatto il diritto democrático delle nazioni europee a decidere il loro  destino.

MA cosa è davvero interessante e nuovo  di tutto questo movimento? Non solo ció che si chiede e cio che si denuncia, che gia di  per sè evidenzia un risveglio delle coscienze , un cambiamento non da poco, ma la maniera in cui si sta portando avanti..e questo è il vero motivo per cui scrivo questo articolo.

Fin dall’ inizio la piazza è stata gestita nel massimo rispetto e collaborazione, in un vero esempio di DEMOCRAZIA DIRETTA e  di UGUAGLIANZA! S i è creato quasi immediatamente una bacheca pubblica dove scrivere tutte le cose necessarie agli occupanti e a tutto  il movimento : legno , chiodi, materiale di cancelleri, teloni, acqua , cibo, sedie ,coperte, medicine etc..,a giro in maniera inarrestabile ci siamo divisi  con sacchi di immondizia tra la folla a raccogliere bottiglie, bicchieri, carte , resti vari insomma. Ogni mattina al risveglio, la regola  è sempre stata la spazzata generale della piazza, ancor prima della prima colazione!. MA la cosa piu impressionante sono state e sono le Assemblee del movimento per organizzarsi , decidere la direzione da prendere , come muoversi  rispettando il volere di tutte le centinaia di migliaia  di persone ? Come si gestiscono con tanta gente partecipando?…….nel completo SILENZIO!!! a turno  parla chi ha qualcosa da dire sull ‘ordine del giorno, rispettando il diritto di ognuno ad esprimere  idee ed  opinioni  tra le piu diverse… sempre con uno o piu traduttori simultanei nella lingua dei gesti per chi è sordo. Il resto della gente?? non urla , non applaude…no! il silenzio! Immagintae migliaia di persone facendo la rivoluzione in silenzio??? come si fa allora  a  manifestare il proprio accordo o disaccordo con cio che si dice o  propone? Bene! ..si sono ideati dei nuovi modelli di comunicazione  gestuale. 1) BRACCIA IN SEGNO DOPPIO DI SALUTO(  come l ‘applauso dei sordo muti) per dire:SONO D’ACCORDO ;2 ) BRACCIA SERRATE( tipo in segno  di manette) per dire NON SONO D’ACCORDO; 3) MOVIEMENTO DELLE BRACCIA A MULINELLO vuol dire : VAI AVANTI , COSA GIA DETTA , NON UTILE, O FUORI ARGOMENTO; Questi i segni piu importanti perche sia possibile una vera partecipazione diretta di cosi tante persone ed  in maniera civile. Il modo si è sviluppato poco a poco ed ogni volta si affina di piú…Io per conto mio sono rimasta allibita! tra migliaia di gente , come ieri,  sotto il sole , pensavo ai nostri parlamenari a come  si insultano, si picchiano a volte, inacapaci di ascoltars comunque  SEMPRE!! davvero sono dei trogloditi e penso che davvero siamo rappresentati dal peggio … mi si chiarisce ancora di più di colpo chi davvero ci  governa e cosa li tiene li attaccati a quelle poltrone milionarie. NON ci rappresentano , il popolo è in grado di fare di meglio ..è pronto! mi guardo in giro e  mi rendo conto come siamo gia pronti e lo stiamo facendo in maniera  eccellente diversa ideale!.  Stiamo gia creando un nuovo modo di esserci di fare politica di fare democrazia diretta..nessuno è pagato, cio che ci porta qui ad esserci e farlo cosi è la nostra UMANITÁ, il nostro  senso civico, il nostro bisogno di giustizia ed equitá.

MI rendo conto che il político non puo nè dovrebbe essere una professione…e meno che mai retribuita!

Tra di noi , tutti seduti a terra ( nelle sedie , anziani, malati, donne in cinta), per lasciare vedere tutti si lasciano dei corridoi  per lasciare passare chi va via, o deve muoversi o deve andare al microfono, continuamente passano coloro che portano acqua( mentre altri corrono a ririempire le bottiglie che si svuotano )a noi seduti sotto il sole in silenzio, altri passsano con dei vaporizzatori per non farci svenire, altri con cartoni per metterli sotto il sederino, altri con la protezione solare( ce n’e per tutti! offerta dai vicini e simpatizzanti…meno male io mi sraei senza dubio ustionata), altri con i sacchetti per l ‘immondizia…QUESTO È INCREDIBILMENTE EMOZIONANTE!.

Bene cosa si è deciso ieri  in Assameblea generale del 29 maggio 2011?

Il movimento 15 maggio si trasforma, e scopre la sua strada mentre cammina. NON si puo rimanere in piazza all Infinito, il governo impara a convivere con noi, e nulla cambia, ogni tanto qualche carica violenta per sgomberarci in occasione di qualche atto ufficiale   ma niente di piu. LA política convive con noi! Evidentemente il modello Tahrir non è piu utile , in un apparente democrazia…si puo occupare all ‘infinito senza cambiare nulla. Bene il movimento  se SMANTELLERÁ LA PIAZZA, lo fará  IN UNA VOLTA SOLA,il giorno è da decidere e non è ancora arrivato, IN UN ATTO FESTIVO,  non permettendo che sia la polizia a farlo,  CE NE ANDREMO  con  LA NOSTRA FORZA , PRENDEREMO TUTTO IL MATERIALE CREATO IN QUESTI GIORNI E CREEREMO UN ARCHIVIO , CI SPOSTIAMO AI VARI QUARTIERI, OCCUPEREMO LE PIAZZE DEI QUARITERI (parliamo di oltre cento nuove occupazioni che sono giá in atto, ogni asseblea si tiene ormai prima nei quartieri e poi a Sol!), CONTINUEREMO A FARE LE NOSTRE ASSEMBLEE NELLE PIAZZE IN PUBBLICO, CERCANDO DI AVVICINARE SEMPRE PIU GENTE, CERCANDO DI FARE UN LAVORO SEMPRE PIU CAPILLARE. SOL SI MANTERRÁ COME CENTRO INFORMATIVO PERENNE, UNA VOLTA AL  MESE CONTINUEREMO A RIUNINRCI NELLA PIAZZA SIMBOLO E UNA VOLTA OGNI 15 GG CI MANIFESTEREMO IN CORTEO.  la nostra rivoluzione pacifica ha gia cambiato tutti noi, abbiamo giá imparato a ripartecipare nella politica , ad ascoltarci, ad aiutarci a vicenda anche se con idee opposte ,a condividere tutto, cibo, acqua etc,  a vivere una democrazia vera e  diretta..il popolo è gia cambiato…e continua a cambiare a imparare ogni giorno in questo nuovo modello che stiamo creando.

Siamo abituati a pensare la rivoluzione come una cambio  violento come in Egitto, Tunisia, etc..ma esiste un alternativa che stiamo scoprendo noi del moviemnto 15 M… : VIVERE IL CAMBIAMENTO, SIAMO GIA IL CAMBIAMENTO, ABBIAMO CAMBIATO MODO DI FARE LE COSE…semplicemente volendolo , credendoci! LA nostra intenzione adesso è difondere il cambiamento, affinché le cose cambino in maniera naturale nel passaparola, nell ‘azione quotidiana…e i politici e la política cambierá per forza di cose. LA rivoluzione araba ha bisogno della nostra, noi abbiamo bisogno della nostra e della loro, tutti noi siamo la rivoluzione…insieme possiamo fare un mondo migliore!

Noi in Spagna siamo fieri di poter dire, in un teorema al contrario: l africa iniza dai Pirenei!..potremmo dirlo anche per le Alpi???

fratelli e sorelle: stiamo vivendo il sogno, l utopia non esiste, se non nelle nostre menti … YES WE CHANGE!

 

Salam aleikum ovvero  Pace a voi tutti!

 

Chiara Lucchese Stay human

 

Annunci

Entry filed under: Uncategorized. Tags: , .

La piazza di Sol continua: le decisioni dell’assemblea E vota SI

3 commenti Add your own

  • 1. BELLA  |  13 giugno 2011 alle 07:39

    Si si può CAMBIARE E TUTTI ASSIEME TROVEREMO DI CERTO UN NUOVO MODELLO…..SIAMO CON VOI…..
    NEW WAY TO SEE

    Rispondi
  • 2. Tina Aiello  |  13 giugno 2011 alle 09:40

    Sono un’indignata e farò il possibile perchè il movimento sia conosciuto e condiviso

    Rispondi
  • 3. Autopoiesi, nervi #saldi e #notav « Idee in Rete  |  5 luglio 2011 alle 07:31

    […] A proposito non dimentichiamoci anche di questo, questo, questo e soprattutto questo. […]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Prossimi appuntamenti

É ora di riprenderci i nostri spazi pubblici per discutere sul nostro futuro tutti e tutte insieme.
Occupazione pacifica delle piazze pubbliche
Creazione di spazi di incontro, dibattito e riflessione.
É nostro dovere recuperare gli spazi pubblici,
decidere insieme che mondo vogliamo
e costruire le alternative.

Riprendiamoci le piazze! Riprendiamoci le strade!

ll capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ... (di classe) :-))

Articoli Recenti

Calendario

maggio: 2011
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: