Risposta al professor Battaglia sull’energia solare: leggi e impara!

29 aprile 2011 at 17:00 2 commenti

PORCA PUTTANAAAAAAAAA!!!!!
Ma possibile che ancora, sti quattro deficienti filonanisti e filonuclearisti, pensano di fare il loro comodo e di prenderci per il culo come se fossimo degli asini?
BASTA e sottolineo BASTA!
Ne ho sentite e viste di tutti i colori e di tutte le forme, e non mi stupisco più di quello che ancora esce dalle loro bocche ormai sformate a furia di leccare il culo al loro dittator-padrone, ormai non mi incazzo più per le emerite stronzate che continuano a dire.
Non mi incazzo di fronte al tentativo infame che stanno preponderando di evitare il referendum del 12 e 13 giugno, referendum che LORO hanno voluto, non mi incazzo per gli esempi stupidi che stanno portando avanti cercando di farci entrare in testa che il nucleare non è più pericoloso dei PM10 e di altre forme di inquinamento.
Io mi incazzo e mi sto facendo venire il sangue amaro e un ulcera perforante allo stomaco quando sento il parere di un “professore universitario”, esimio dottor Battaglia, dell’università di Modena, il quale ci tiene a precisare che le energie alternative sono delle truffe.
…LE ENERGIE ALTERNATIVE SONO TRUFFE ?????????????? MA STIAMO SCHERZANDO? MA STIAMO DIANDO I NUMERI? SIGNORIIIIIIIII, CAZZOOOOOOO STATE SUPERANDO DI MOLTO IL LIMITE DI SOPPORTABILITA’ DELLE VOSTRE CAZZATE!!!!!!!!!!!
Dice che l’energia eolica o l’energia solare non è affidabile, che non è continuativa, che non è sicura? Cioè, tu, professore universitario, mi vieni a dire che l’energia alternativa non è affidabile? Ma io ti sputo in faccia!!! Ma veramente credi che la gente si beva le minchiate che stai dicendo?
“L’energia solare non è affidabile perchè il sole non è sempre presente, e soprattutto di notte il sole non c’è….”
Bene, emerito ignorante (perchè, parliamoci chiaro, sostenendo queste cialtronate dimostri di essere un emerito ignorante), visto che gli aspetti tecnici di un impianto fotovoltaico non li conosci, te li spiego io, che non sono un ingegniere, ma un semplice perito elettrotecnico:

-un impianto fotovoltaico è composto da una serie di pannelli costituiti da celle al silicio, che trasformano la luce solare in tensione elettrica continua,
-questa tensione elettrica viene indirizzata ad una batteria di accumulatori che la immagazzinano (avete presente le batterie ricaricabili? E’ la stessa cosa), 
-gli accumulatori sono collegati ad un inverter che trasforma la tensione continua in una tensione alternata (per intenderci è la stessa che arriva dal contatore Enel ).

Precisiamo che il fotovoltaico NON funziona con la luce solare diretta, ma con LA LUCE DIURNA, ossia, che ci sia o meno il sole le cellule fotovoltaiche caricano lo stesso le batterie, ovviamente nei giorni di sole intenso le batterie saranno più cariche, ma questo non vuol dire che NON funzionino con il cielo nuvoloso.
Precisiamo anche che DURANTE LA NOTTE gli impianti alimentati dai pannelli fotovoltaici prendono energia dalle batterie che durante il giorno vengono caricate.
Per carità, è vero che l’energia solare non ci da sempre la potenza richiesta…..ma secondo te, caro professore, perchè gli impianti vengono progettati con una potenza minima vicina a quella richiesta ( si parla di un calo del 10% al massimo), e con una potenza massima di oltre il 20% di quella richiesta?
Visto che probabilmente non capisce quello che intendo dire, le faccio un esempio molto chiaro:
se un utente ha bisogno di 3 Kw di potenza, verrà installato un impianto fotovoltaico che garantisca un minimo di 2,7 Kw, e che nei picchi di funzionamento eroghi 3,6 Kw, inoltre il surplus prodotto dall’impianto viene VENDUTO all’Enel o ceduto in forma gratuita e restituito all’utente dall’Enel in forma gratuita per sopperire i cali dell’impianto stesso.
Spero di aver fatto chiarezza nella confusione che il suo padrone le ficca in testa.

Vede, emerito t.d.c. , non parlo per sentito dire, ma io ho installato vari impianti fotovoltaici, sia per privati cittadini che per aziende, e a proposito, se un’azienda agricola nel cunnese ha installato 7 torri fotovoltaiche che erogano la bellezza di 35 Kw di energia elettrica, e se questa azienda sta andando avanti da ormai sei anni con questi pannelli, senza pagare un euro di corrente all’ Enel, anzi avendo dei compensi dall’Enel per il surplus dell’impianto…beh, caro Professore, direi che l’energia alternativa non è poi così inaffidabile !!!!!
E come disse uno studioso della vita di qualche anno fa, il compianto e caro Principe Antonio De Curtis: “lei è un ignorante, si informi !!!”

Annunci

Entry filed under: Uncategorized. Tags: , , , .

ciao Vittorio Ucciso Osama Bin Laden? Obama dice di sì

2 commenti Add your own

  • 1. Ing.nik  |  3 giugno 2011 alle 14:08

    Che deficiente è pure docente non sa che esiste l’idrogeno che si può produrre dall elettrolisi dell’acqua con le rinnovabili per poi stoccare ed usare di notte attraverso le fuellcell di alcuni MW come anche usare le idroelettriche di notte.
    Meglio avere tappeti di fotovoltasico che possono essere rimossi in qualsiasi momento che una centrale atomica che se crea un danno è per secoli e non si sa dove mettere i materiali.
    Perche non si vive più in quelle zone? Mangerebbe verdura coltivata in quelle zone che sono centinai di km quadrati sottratti alla popolazione.

    Rispondi
  • 2. ingmex  |  6 giugno 2011 alle 14:07

    Guarda, sono daccordo che il nucleare non sia la cura di tutti i mali.Ma il fotovoltaico NON puo essere una soluzione!!Quello che te dici non ha molto senso perchè il minimo di 2,7 kw di cui pali non è di certo cosi garantito!!soprattutto di inverno nel nord italia. Inoltre vorrei farti notare che i ben 35kw di cui tu parli sono un’inezia..non ci alimenti un codomio, e devi mettere ben 7 torri.Quindi non diciamo numeri tanto per dire. Il fotovoltaico inoltre ha un costo spropositato..che senza incentivi non riusciresti nemmeno a ripagare!!Quindi eviterei di insultare persone che magari di energia ne capiscono ben più di te.Le rinnovabili sono un MARGINALE aiuto, e il fotovoltaico è la tecnologia che meno proporrei!!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Prossimi appuntamenti

É ora di riprenderci i nostri spazi pubblici per discutere sul nostro futuro tutti e tutte insieme.
Occupazione pacifica delle piazze pubbliche
Creazione di spazi di incontro, dibattito e riflessione.
É nostro dovere recuperare gli spazi pubblici,
decidere insieme che mondo vogliamo
e costruire le alternative.

Riprendiamoci le piazze! Riprendiamoci le strade!

ll capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ... (di classe) :-))

Articoli Recenti

Calendario

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: