Il Mossad dietro l’assassinio di Arrigoni? Le ipotesi degli ambienti ufficiali di Gaza di Angela Lano da InfoPal

17 aprile 2011 at 15:55 Lascia un commento

Le indagini sull’assassinio di Vittorio Arrigoni sono ancora in corso. Diverse persone legate a una frangia del gruppetto salafita “Tawhid wa al-Jihad” sono state arrestate con l’accusa di omicidio. I media israeliani e quelli occidentali, compresi quelli italiani, hanno scritto in questi giorni che si tratta di “cellule impazzite” all’interno dell’organizzazione salafita, e hanno citato come fonte il gruppo stesso, e il Debka File, un sito gestito, pare, da una coppia di ex agenti del Mossad.

Tra le motivazioni “politiche” del sequestro e dell’uccisione dell’attivista e giornalista, vengono menzionate “lotte interne” per il potere nella Striscia di Gaza, e una sorta di braccio di ferro tra tali realtà minoritarie salafite con il governo Hamas, che in più occasioni le ha duramente represse.

La situazione politica, e umanitaria, a Gaza è certamente complessa. Ed è innegabile la presenza di gruppetti salafiti legati a una visione fondamentalista e oscurantista dell’islam, che cercano da anni di imporre con la violenza dei loro episodici attacchi uno stile di vita arretrato e “medioevale” alla maggioranza della popolazione di Gaza.  Da queste frange Hamas era stato più volte accusato di essere troppo “moderato”, sia nell’imposizione di una interpretazione rigida (arretrata e ignorante, ndr) dell’islam e della shari’ah, la legge islamicasia nella lotta contro l’occupazione israeliana.

Proprio sulle indagini in corso e sulle notizie trapelate e diffuse fino ad oggi, i nostri corrispondenti ci hanno fornito alcune precisazioni, riportandoci le ipotesi del ministero dell’Interno di Gaza:

Mohammad Ahmed: “L’affermazione diffusa da media israeliani e occidentali, secondo cui gli assassini di Vittorio Arrigoni sono ex militanti delle brigate al-Qassam, ala militare di Hamas, non è corretta.

“I criminali arrestati sono giovani deviati intellettualmente e a livello religioso – uno di essi è di nazionalità giordana -, e non hanno legami con le brigate al-Qassam. Al contrario, essi ritengono le Qassam una formazione da combattere. Infatti hanno creato problemi, di volta in volta, e chiedono l’uccisione di membri di Hamas e delle Qassam.

“Alcune persone appartenenti al movimento salafita erano state precedentemente membri delle brigate Qassam. Come risultato della democrazia, Hamas ha dovuto accettarle e permettere la loro entrata nella competizione elettorale, pur ritenendo che abbiano ‘perso la giusta strada’ e che questa li porti solo al ‘jihad’. Esse, infatti, non vogliono solo combattere gli israeliani, ma anche costringere con la forza la gente ad adottare le loro idee.

“Tale movimento è molto frammentato al proprio interno, diviso in tendenze molto diverse – alcune delle quali si collocano in una linea ‘corretta’ dell’islam, non fanno del male alla gente e non creano problemi. Altre, invece, sono completamente al di fuori, e pur credendo di essere nel giusto, danneggiano i musulmani, compiono azioni criminali. Esse, spesso, ricevono sostegno e sono controllate da Paesi arabi, da Stati occidentali e dal Mossad, o da tutti questi insieme, a seconda dei casi. Sono fonte di guai per il mondo e di grande imbarazzo per l’islam.

“C’è da aggiungere che il movimento salafita ha respinto questo atto (l’assassinio di Arrigoni, ndr) e lo considera ingiustificabile e non riconducibile al loro gruppo.

“Un’altra indagine che è stata fatta trapelare agli inviati dei mezzi di informazione da parte del ministero dell’Interno a Gaza conferma la connessione tra l’uccisione di Vittorio e il Mossad israeliano, che li avrebbe guidati attraverso internet a eseguire l’omicidio. Li avrebbe, cioè, ammaestrati via internet, con informazioni e direttive. Costoro, quasi sicuramente, pensavano di ricevere ordini da qualche loro skaykh salafita, e non dai servizi di Israele.

“A questo riguardo, il ministero non vuole fornire altri dati, che verranno divulgati con un comunicato stampa ufficiale appena le indagini termineranno e tutti i colpevoli – alcuni dei quali sono ancora latitanti – verranno presi”.

Tali ipotesi restano dunque ancora da verificare pienamente. Compreso il fatto che gli esecutori salafiti, cellule impazzite, siano stati solo gli “utili idioti”, realizzatori di un progetto “esterno”, o i mandanti veri e propri, motivati da questioni interne, come la lotta contro il governo Hamas e i “vizi” occidentali, di cui il povero Vittorio, secondo quanto dichiarava il video diffuso giovedì durante la fase del sequestro, era un “rappresentante”.

Resta il fatto che, come scrive il New York Times, “L’uccisione dell’attivista italiano infligge un duro colpo ad Hamas”, e ai palestinesi tutti.

Annunci

Entry filed under: Uncategorized. Tags: .

Freedom Flotilla restiamo umani! In onore di Vittorio la Flotilla cambia nome di Manolo Luppicchini Chi ha ucciso Vittorio Arrigoni?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Prossimi appuntamenti

É ora di riprenderci i nostri spazi pubblici per discutere sul nostro futuro tutti e tutte insieme.
Occupazione pacifica delle piazze pubbliche
Creazione di spazi di incontro, dibattito e riflessione.
É nostro dovere recuperare gli spazi pubblici,
decidere insieme che mondo vogliamo
e costruire le alternative.

Riprendiamoci le piazze! Riprendiamoci le strade!

ll capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ... (di classe) :-))

Articoli Recenti

Calendario

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: