Il gruppo ParoleDiDonne aderisce allo sbarco

19 maggio 2010 at 18:13 2 commenti

Il 25 giugno una nave parte da Barcellona per arrivare a Genova. È la nave dei diritti e noi … il gruppo ParoleDiDonne aderiamo allo sbarco.

Siamo un gruppo di donne italiane e greche e viviamo ad Atene.

Aderiamo all’appello del gruppo lo sbarco di Barcellona e lo facciamo anche nostro.

Assistiamo seriamente preoccupate, a ciò che avviene in Italia. Certo la crisi c’è anche qua, ma la sensazione è che la situazione in Italia sia particolare, soprattutto dal punto di vista culturale, umano, relazionale.

Il razzismo cresce, così come l’arroganza, la prepotenza, la repressione, il malaffare, il maschilismo, il patriarcato, la cultura mafiosa, la mancanza di risposte per il mondo del lavoro, sempre più subalterno e sempre più precario. Cresce la cultura del favore, del disinteresse per il bene comune, della corsa al denaro, del privato in tutti i sensi.

In Grecia si parla molto di quello che succede in Italia e ci si chiede come un paese che ha sempre rappresentato un riferimento politico, sociale e culturale possa esprimere oggi comportamenti ispirati all’assenza di valori come la solidarietà, il rispetto delle differenze e della legalità.

Si è parlato dei campi Rom bruciati, dei provvedimenti di chiusura agli immigrati, di Rosarno, delle aggressioni, dell’aumento dei gruppi neofascisti, delle ronde, dell’esercito nelle strade, della chiusura degli spazi di libertà e di democrazia, delle leggi ad personam, del governo e della flebile opposizione ma anche dei grandi movimenti che ancora ci sono e a cui ci riferiamo.

Parteciperemo alla nave dei diritti mettendo al centro i diritti e l’esigenza di  democrazia vera, partecipata, trasparente.

Il pianeta che abbiamo è uno, è questo, questo è il nostro mare, il mare di tutti i popoli che vi si affacciano e tutte e tutti abbiamo il diritto di esistere, di spostarci, di viaggiare, di migrare.

Vogliamo esprimere questo nostro desiderio di dire basta ed essere presenti a Genova.

Parteciperemo con un video che proponiamo di proiettare in una delle piazze di Genova e sulla nave. Un video che abbiamo costruito noi ed in cui segnaliamo  fatti di quotidiano razzismo contro le donne: donne vendute e donne maltrattate ma anche donne che si impegnano contro lo sfruttamento  e che riescono a liberarsi.

Lo facciamo con molta amarezza, un pizzico di ironia e la grande voglia di costruire un’Italia e un mondo migliore in cui donne e uomini riescano a recuperare e giocare il meglio di sé.

Il video “Leggendo i giornali” sarà la nostra nave per essere insieme a voi, lì con voi

Il gruppo Parole di Donne di Atene, Grecia

19 maggio 2010

Annunci

Entry filed under: Uncategorized. Tags: .

G8, scuola Diaz, sentenza ribaltata in appello. Condannati vertici di polizia di Angelo Miotto Travaglio sui berluscones che scoprono la corruzione

2 commenti Add your own

  • 1. Valentina Sacchi  |  20 maggio 2010 alle 22:10

    how can I help you??? I’m writing from Milano, Italy…
    let me know
    as soon as possible
    V.

    Rispondi
  • 2. Ondina  |  29 maggio 2010 alle 19:50

    Ciao.. benvenute! e.. venite a visitare il nostro blog!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Prossimi appuntamenti

É ora di riprenderci i nostri spazi pubblici per discutere sul nostro futuro tutti e tutte insieme.
Occupazione pacifica delle piazze pubbliche
Creazione di spazi di incontro, dibattito e riflessione.
É nostro dovere recuperare gli spazi pubblici,
decidere insieme che mondo vogliamo
e costruire le alternative.

Riprendiamoci le piazze! Riprendiamoci le strade!

ll capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ... (di classe) :-))

Articoli Recenti

Calendario

maggio: 2010
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: