Cosa succederà in Italia il Primo Marzo?

27 febbraio 2010 at 18:47 Lascia un commento

Roma
Alle ore 17, il corteo delle reti antirazziste si snoderà da Porta Maggiore, passando da piazza Vittorio Emanuele, Santa Maria Maggiore e piazza Esquilino. A questo punto il comitato migranti si unirà al corteo e tutti confluiranno in piazza Vittorio Emanuele, dove alle 18 si aprirà la manifestazione indetta dal comitato Primo Marzo. Sono previsti concerti, con l’esibizione dell’Orchestra multietnica di Piazza Vittorio e una serie di interventi.
Milano
1° marzo: Ritrovo alle 9.30 in Piazza della Scala (Palazzo Marino, sede del Comune); il corteo farà cerchio intorno attorno al Municipio milanese. Momento di dibattito con al centro i temi e i problemi del lavoro. Alle 13.00 srotoleremo tre grandi striscioni gialli in tre luoghi significativi per la vita degli immigrati a Milano: la Questura (“Permesso di soggiorno per tutti. Tempi di rinnovo più rapidi”), Tribunale (“Migrare non è reato”) e Via Corelli (“Basta silenzi. Chiudiamo i centri di identificazione ed espulsione”). Nel pomeriggio, raduno in piazza Duomo dalle ore 17.30. Terremo, in Piazza, lezioni di lingue straniere in Italiano e per gli Italiani; lancio dei palloncini alle ore 18.30. Partenza del corteo in direzione di piazza Castello alle 19: microfono aperto con una serie di interventi e chiusura con musica da vivo.
Incontro pubblico: 1° Marzo dalle ore 11 alle ore 13.30 presso l’Auditorium di via U. Dini 7 (Piazza Abbiategrasso MM2) organizzato dalle Associazioni “NonUnodiMeno” e “Centro Comunitario Puecher” insieme alle scuole: Allende, Torricelli e Varalli. – Presiede: Giuseppe Deiana – Presidente Centro Comunitario Puecher – Saluti dei dirigenti scolastici degli istituti: Allende, Torricelli, Varalli – Introduce: Giansandro Barzaghi – Presidente Associazione “NonUnodiMeno” – Monologo di Modou Gueje – Associazione Maschere Nere – Intervento di Don Giancarlo Quadri – Responsabile Pastorale dei migranti – Intervento di Pap Khouma – scrittore senegalese – Testimonianza di Giorgio Bezzecchi – Segretario Opera Nomadi – Performance teatrale a cura di Silvano Piccardi – attore e regista – Suoneranno musicisti Rom.
Palermo
“Ventiquattr’ore con noi presenti e visibili”. Appuntamento domenica 28 febbraio alle ore 16 in piazza Castelnuovo (Politeama) per la presentazione dell’iniziativa e concerto. A partire dalle ore 21 ci si sposterà nel mercato di Ballarò per la “Notte nera”. Il 1° marzo appuntamento in piazza Bolognini, raduno e partenza del corteo.

Genova
Appuntamento ore 18 dalla commenda di Prè per la partenza del corteo, arrivo piazza Matteotti per manifestazione, festa e concerto ore 20.

Brescia
Giornata di mobilitazione in piazza della Loggia, con presidio dalle ore 10 alle 14. Ci saranno presidi in vari mercati della provincia (ad esempio a Rovato dove confluiranno le donne), davanti alle scuole e alle fabbriche.

Napoli
Partenza del corteo alle ore 11 da piazza Garibaldi.

Siracusa e Catania
Alle sei del mattino del 1° marzo gli aderenti ai comitati di Catania e Siracusa faranno un pellegrinaggio in pulmino nei luoghi del caporalato nella campagna attorno a Cassibile. Insieme parteciperanno anche al corteo indetto dagli studenti di Siracusa (partenza ore nove) e al pranzo in solidarietà a padre Carlo D’Antoni, ancora agli arresti domiciliari.
A Catania è previsto un presidio nella zona in cui si concentrano i venditori senegalesi (piazza Stesicoro). Alle 18 una delegazione sarà ricevuta in prefettura, la sera ci sarà una festa etnica. A Siracusa, a conclusione del corteo, ci sarà un momento di intrattenimento, con attività varie, cucina etnica e coinvolgimento degli studenti. Alle 17 ci sarà un dibattito pubblico, la sera un concerto.

Perugia
In programma, a partire dalle 14.30, un raduno in piazza Italia, da qui partirà un corteo in direzione di corso Vannucci che confluirà a piazza IV novembre dove cominceranno gli interventi dei responsabili delle Associazioni e della società civile. Seguiranno momenti di musica, lancio dei palloncini gialli, uso di fumogeni gialli e presidio della piazza fino alle 18.30.

Bologna
Appuntamento per lunedì 1° marzo, dalle 16 alle 19 in piazza del Nettuno. In piazza sarà allestita una mostra fotografica con i volti dei nuovi cittadini italiani. Chiunque volesse può fermarsi, farsi fotografare e far inserire il proprio ritratto.

Pordenone
A Pordenone l’appuntamento per il primo marzo è in piazza XX settembre a partire dalle ore 10 “per colorare la piazza di giallo”. Durante il sit-in ci saranno una lezione all’aperto, giochi e momenti di animazione per i più piccoli.

Bergamo
Sciopero e manifestazione pacifica per i diritti degli stranieri davanti al Comune di Bergamo (palazzo Frizzoni) alle ore 18.

Trento
Presidio dalle ore 10 alle 12 di lunedì 1° marzo di fronte all’Ospedale santa Chiara con le lavoratrici delle imprese delle pulizie. In serata è prevista una festa con la partecipazione dell’Orchestra terrestre. Varie iniziative in programma a Rovereto e nelle valli.

Bari
Due i momenti più significativi in programma nel capoluogo pugliese. Alle ore 10, presso l’aula IX – III piano dell’ateneo, è prevista l’assemblea pubblica “Il paradosso degli invisibili”. Dalle 18.30, in piazza del Ferrarese, sono in programma le iniziative promosse dal comitato locale: lettura di testi sui temi della giornata, testimonianze e racconti delle comunità migranti di Bari.

Bolzano
Appuntamento in piazza della Mostra lunedì 1° marzo dalle 11 alle 20: stand informativi, concerti di gruppi musicali locali, attività teatrali,laboratorio di pittura per bambini. Il momento principale sarà alle ore 18 con il lancio di palloncini gialli.

Oristano
Appuntamento alle 11.30 in piazza Eleonora con un sit-in e diffusione di volantini. Alle 17.30 è previsto il lancio collettivo dei palloncini mentre alle 18.30, presso il centro servizi culturali (via Carpaccio, 9), è in programma “1+1 – che odore può avere un disegno?”, storia vera di undici migranti perduti nell’Oceano Atlantico raccontata e messa in scena dalla compagnia “Hanife Ana-teatrojazz”. A seguire, alle 19.30, proiezione di documentari sulla migrazione italiana.

Venezia
Lunedì 1° marzo, dalle ore 9, appuntamento davanti al municipio di Mestre (via Palazzo) per la manifestazione degli studenti. Alle ore 17, appuntamento in piazza Ferretto a Mestre.

Forlì Cesena
Essendo giorno di mercato, la mattina del 1° marzo si cercherà di coinvolgere le bancarelle facendo volantinaggio e distribuzione di fiocchetti gialli. Alle ore 16.30 appuntamento in piazza Saffi con gazebo e tavoli: animazione per bambini, concerto e lancio in aria di palloncini gialli (alle 18.30). Alle ore 20 in programma una conferenza, dibattito e testimonianze.

Trieste
Alle ore 15 ritrovo in piazza Sant’Antonio e partenza di una “squadra” che andrà a cancellare le scritte razziste dai muri delle città. A partire dalle 13, in piazza Ponterosso, banchetti informativi e partenza, alle ore 17, di un corteo.

Taranto
In piazza Immacolata a partire dalle ore 17.30 e fino alle 21.30 è prevista un’assemblea di strada gestita dalle comunità migranti. Proiezioni video e musica dal vivo a cura della comunità senegalese.

Vicenza
Primo appuntamento per le mobilitazioni in vista del Primo Marzo sarà sabato 27 febbraio, a Montecchio Maggiore, con lo sciopero della spesa. Lunedì 1° marzo, appuntamento alle 8.30 presso la stazione FS per la manifestazione studentesca. Alle 19.30 raduno partenza della fiaccolata da via Tecchio per richiedere il ritiro della delibera comunale sull’idoneità di alloggio.

Como
“Con il giallo accendi l’accoglienza, spegni la violenza”. Questo lo slogan del presidio in programma a Cantù (largo XX settembre) dalle ore 17.30 alle 20.

Reggio Emilia
Il primo marzo vedrà la presenza di un presidio in piazza Casotti, dalle ore 10 alle 18. Un altro momento di mobilitazione è previsto dalle 10 alle 12 davanti alla prefettura (corso Garbali, 45). “Per dire di no al razzismo e alla legge Bossi-Fini, per la rottura del legame tra permesso di soggiorno e contratto di lavoro”.

Campobasso
Conferenza stampa il 25 febbraio di presentazione delle iniziative del Comitato Primo Marzo 2010. Lunedì 1° marzo appuntamento in piazza San Francesco per la manifestazione cittadina.

Lucca
Presidio dalle 10 di mattina in piazzale Ricasoli (stazione ferroviaria) con gazebo e banchetto con materiale informativo e raccolta firme. poi nel pomeriggio concentramento e partenza in corteo verso il centro cittadino per arrivare sotto la prefettura dove ci fermeremo per presidiare con tanto di microfono aperto a tutti i partecipanti.

Lecco
Ritrovo alle ore 18 davanti alla stazione. A seguire un corteo che si snoderà lungo via Dante, piazza Manzoni, via Roma, piazza Garbali.

Varese
Lunedì 1° marzo il Comitato offrirà una cena etnica ai detenuti e ai secondini del carcere di Varese. Presidio e corteo in piazza XX Settembre dalle 16 alle 20. Verrà distribuita una lettera aperta alla cittadinanza che sarà anche letta in tutte le scuole.

Monza e Brianza
Sabato 27 febbraio appuntamento a Desio, in via Monte Sabotino (ore 9.30): “Dedicato a Rashid”, commemorazione dei morti sul lavoro”. Ore 10.30, in piazza Don Giussani, sit in sul tema del lavoro. A Monza, presso la sede Cisl (via Dante 17/a) incontro di presentazione del Comitato Primomarzo, ore 11.30.
Domenica 28 febbraio, alle 16 partirà una manifestazione per le vie del centro, partenza e arrivo da piazza Trento e Trieste. Lunedì 1° marzo volantinaggi scuole e luoghi di lavoro; dalle 8.30 alle 11 presidio alla sede Inps di via Correggio.

Ancona

Corteo nelle vie del centro da corso Carlo Alberto a piazza Roma. Partenza alle ore 9.30.

Firenze
Lunedì 1° marzo si svolgerà un presidio in piazza SS Anunziata, dalle 16 alle 20. È previsto un corteo in mattinata (organizzato dai Cobas) che confluirà nella piazza.

Rimini
In mattinata volantinaggio in piazza Cavour (a partire dalle 11) e ritrovo alle 17, presso la stazione FS, per la partenza del corteo che sfilerà per le vie del centro. Alle 19, presso la Vecchia Pescheria “Sound meticcio” aperitivo tematico.

Udine
l cuore della giornata sarà una manifestazione/sit-in che si svolgerà in piazza S. Giacomo dalle ore 17.,0, e che alternerà gli interventi al microfono (fra cui quello del sindaco Furio Honsell).

Reggio Calabria
Volantinaggio a tappeto nei tre giorni che precedono la giornata del primo marzo con distribuzione dell’appello multilingue redatto dal comitato e delle fasce gialle. Il 28 febbraio una delegazione sarà presente all’elezione della consulta comunale degli stranieri. Lunedì 1° marzo chi può non aprirà la bancarella al mercato comunale mentre gli altri lavoratori che non potranno scioperare indosseranno la fascia gialla. È inoltre previsto un corteo che partirà da piazza Garibaldi alle ore 15 mentre in piazza Duomo verrà allestito un “Villaggio dell’accoglienza e dell’integrazione”.

Torino
Manifestazione davanti a PORTA NUOVA alle ore 17, organizzata dal Coordinamento migranti e realtà antirazziste torinesi

Sassari

Piazza Sant’Antonio ore 17, corteso e sit-in in piazza d’Italia.
Prato
Ore 15 sit-in in piazza del Comune.

Padova
Tutto il giorno in Prefettura: ore 10, Lezioni di clandestinità; ore 11, Assemblea dei docenti delle scuole; ore 13, Cibi dal mondo (pranzo); ore 15.30, Incontro con il Prefetto per la moratoria sugli sfratti (contemporaneamente lezioni di arte del liceo artistico e spettacolo teatrale); ore 17, Corteo; ore 22, Carovana in Zona industriale.

Vicenza
Sabato 27 febbraio, sciopero della spesa; presidio / piazza tematica dalle ore 16; Spettacolo teatrale ORE 20.30 “Parto! Scene di ordinaria dis-integrazione”, Teatro San Giuseppe, via del Mercato Nuovo – Lunedì 1° marzo, ore 8.30, Piazzale della Stazione FS: Manifestazione studentesca aperta a tutti.

Alte Ceccato
Fiaccolata contro delibera ideneità d’alloggio; ore 19,30, ritrovo via Tecchio (vicino Bertozzo Sport, Statale 11).

Verona
Appuntamento in Piazza alle ore 11, Piazza S. Toscana – Porta Vescovo.

Treviso
Happening antirazzista in Piazza Borsa a Treviso ore 17.

Modena
Appuntamento alla stazione alle 14,15 per andare tutti insieme all’appuntamento di Bologna, Piazza del Nettuno (dalle ore 16).

Messina
Il primo marzo si apre la ‘Primavera Antirazzista’, una campagna nazionale che si svolgerà dal 1° al 21 marzo e ha l’obiettivo di difendere e promuovere i diritti dei migranti, valorizzandone ruolo e presenza in Italia. A Messina la ‘Primavera Antirazzista’ si fonderà con la solidarietà nei confronti della popolazione Rom da anni residente in città. Il 2 Febbraio scorso, infatti, i vigili urbani hanno effettuato l’identificazione e la schedatura dei residenti nel campo Rom di S. Ranieri, rendendo palese l’intenzione di realizzarne lo sgombero senza garantire una soluzione abitativa e giuridica ai circa 70 abitanti, di cui metà bambini. Alle ore 10,30 del primo marzo, presso il Municipio di Messina (Palazzo dei leoni – Provincia, Saletta delle Commissioni) vi sarà una conferenza stampa delle organizzazioni del fronte sociale cittadino che promuove l’appello di solidarietà e la prima simbolica consegna delle firme raccolte. Nel pomeriggio, alle ore 14, verrà organizzato un sit-in dinanzi ai locali della Prefettura di Messina, e alle 18, a Piazza Cairoli, si terrà un presidio per sensibilizzare i cittadini e sarà presentato il video “Terra estrema” di Enrico Montalbano.
Alle 18.30, in tutte le città d’Italia, saranno lanciati in cielo palloncini gialli (in lattice biodegradabile): il cielo si colorerà di giallo!
Annunci

Entry filed under: Uncategorized.

Comitato di cittadini greci per la solidarietá con il popolo iraniano La Rai conferma lo stop ai talk show.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Prossimi appuntamenti

É ora di riprenderci i nostri spazi pubblici per discutere sul nostro futuro tutti e tutte insieme.
Occupazione pacifica delle piazze pubbliche
Creazione di spazi di incontro, dibattito e riflessione.
É nostro dovere recuperare gli spazi pubblici,
decidere insieme che mondo vogliamo
e costruire le alternative.

Riprendiamoci le piazze! Riprendiamoci le strade!

ll capitalismo globalizzato nuoce gravemente alla salute.... e puo' indurre, nei soggetti piu' deboli, alterazioni della vista e dell'udito, con tendenza all'apatia e la graduale perdita di coscienza ... (di classe) :-))

Articoli Recenti

Calendario

febbraio: 2010
L M M G V S D
« Gen   Mar »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: